Contributo Regione Toscana

La Regione Toscana finanzia un pacchetto di misure specifico per i malati di SLA

Contributo Regione Toscana
 
La Regione Toscana, tramite l'Azienda USL Toscana Centro, eroga un contributo mensile per i soggetti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), o da altre simili patologie dei motoneuroni, che rientrino nei criteri di accesso stabiliti dalla Deliberazione G.R.T. n.721/2009.
Il contributo consiste nell'erogazione di un assegno mensile - fino ad un massimo di € 1.650 - destinato a sostenere le funzioni di un assistente alla persona malata ai sensi della Delibera regionale 723 del 2014.
L'assistente, scelto direttamente dall’assistito o dalla famiglia, può essere un familiare o un’altra persona, ma in entrambi i casi dovrà risultare in regola con la normativa in materia di rapporti di lavoro.
Per accedere al contributo è necessario richiedere una visita domiciliare presentando domanda alla sede della U.V.M. (Unità di Valutazione Multidimensionale) della zona sociosanitaria di residenza. Il modulo della richiesta è reperibile presso la stessa U.V.M. o scaricabile qui sotto.
La domanda deve essere presentata dal soggetto interessato o da un suo delegato, con allegato:
- scheda clinica del paziente compilata dal Medico di famiglia e altra eventuale documentazione sanitaria;
- contratto di lavoro (o lettera di assunzione) relativo all'assistente individuato;
- codice IBAN per accreditare l'assegno di cura.
L'assegno di cura sarà erogato, dopo accertamento dei requisiti di natura sanitaria e giuridico amministrativa da parte della UVM.