Acquisto acquisto auto (L. 104/1992)

Grazie alla Legge 104/92 i soggetti portatori di handicap possono godere di alcune agevolazioni le quali includono anche l’ambito del trasporto privato, sia per quel che riguarda l’acquisto di auto nuove o usate, che per il pagamento delle imposte: dall’IPT al bollo.

Acquisto auto con Legge 104/92: documentazione

Per poter accedere alle agevolazioni fiscali per l’acquisto dell’auto bisognerà produrre la documentazione per attestare il diritto all’agevolazione che andrà poi presentata direttamente al rivenditore dove si acquista il veicolo. Nel dettaglio i documenti necessari in base alla classificazione di handicap per attestare il diritto alle agevolazioni sull’acquisto dei veicoli:

  • Certificazione attestante la condizione di disabilità;
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesta che nel quadriennio anteriore alla data di acquisto non è stato acquistato un analogo veicolo agevolato:  se si tratta di veicolo intestato ad un familiare del disabile occorre fotocopia dell’ultima dichiarazione dei redditi dalla quale risulta che il disabile è a carico dell’intestatario dell’auto ovvero autocertificazione.

La certificazione attestante la condizione di disabilità è diversa a seconda della classificazione dei disabili. Per i malati di SLA è necessario il verbale di accertamento dell’handicap emesso dalla Commissione medica presso la ASL, attestante che il soggetto si trova in situazione di handicap grave.

Acquisto auto con Legge 104/92: acquisto auto nuova

Con la Legge 104/92 si ha un’agevolazione pari al 19% sulla dichiarazione dei redditi. E' sufficiente che l’importo dell’auto non superi i 18.075 Euro. Inoltre, per l’acquisto dell’auto sia nuova che usata da parte di un soggetto disabile o del familiare che lo ha fiscalmente a carico, si può beneficiare dell'abbattimento dell’I.V.A. al 4% anzichè al 22% previsto dal regime ordinario. Anche le spese di adattamento del veicolo possono usufruire di un abbattimento del 19% del loro valore. Si potrà poi scegliere come frazionare l’intero importo: in quattro anni concessi dalla legge oppure utilizzandolo del tutto nel primo anno.

Si potrà usufruire dell’acquisto dell’auto con la Legge 104/92 una volta ogni quattro anni, a meno che il mezzo non venga radiato dal P.R.A. per demolizione. Se, invece, prima di questo periodo il disabile o il familiare che lo ha a carico dovesse vendere il veicolo, dovrà pagare la differenza tra l’imposta di cui ha beneficiato e quella dovuta in via ordinaria.
E’ bene precisare che si potrà accedere alle agevolazioni solo se l’auto o il veicolo è intestato a un singolo soggetto, sia esso il disabile o il familiare. In caso di cointestazione non sarà possibile usufruire dei benefici di legge. Ulteriore sgravio riconosciuto è legato all’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT), dalla quale si è esenti.

Acquisto auto con Legge 104/92: modifiche all'auto

Altri incentivi e agevolazioni per chi beneficia della legge 104 sono erogati dalle ASL, si tratta di incentivi specifici per la modofica strutturale della vettura e per l’acquisto di dispositivi per rendere la guida possibile anche ai portatori di handicap. Per ulteriori informazioni su questa tipologia di incentivi vi invitiamo a contattare l'ASL di riferimento.

Esenzione del bollo auto

Con l’acquisto dell’auto mediante la Legge 104/92 si beneficia anche dell’esenzione totale del bollo auto, a patto che si tratti di un modello con cilindrata non superiore a 2000 cc nel caso di auto a benzina, mentre per i veicoli diesel il limite è aumentato a 2800 cc.

Il meccanismo di esenzione non si attua automaticamente, pertanto sarà necessario avanzare richiesta all’Agenzia delle Entrate o all’Ufficio Tributi. Sarà riconosciuta solo su un veicolo, del quale verrà registrata la targa. La richiesta va fatta una sola volta.